venerdì 27 gennaio 2017

Insistere con tesi giuridiche del tutto eccentriche non giova.

L'insistenza della parte ricorrente nel prospettare tesi giuridiche del tutto eccentriche, a fronte di due pronunce di merito che avevano chiaramente delineato gli esatti termini della questione, induce il Collegio a condannare la società ricorrente al risarcimento dei danni, in favore della controparte, ai sensi dell'art. 96, terzo comma, cod. proc. civ., poiché tale comportamento svela una colpa grave che si traduce nell'evidente abuso dello strumento processuale (v. sentenza 19 aprile 2016, n. 7726).  

Civile Sent. Sez. 3 Num. 942 Anno 2017


Nessun commento: