sabato 21 settembre 2013

Niente IRAP per l’avvocato che spende fino a € 4.000 per spese organizzative

E' stata depositata la seguente relazione:

1. L'Avv. D.G.S. ricorre per cassazione avverso la sentenza della Commissione Tributaria Regionale della Lombardia 60/01/10 del 9 aprile 2010 che accoglieva parzialmente l'appello dell'Ufficio affermando la non spettanza del rimborso IRAP relativamente all'anno 2007.

2. L'Amministrazione si è costituita in giudizio con controricorso.

3. Il ricorso appare meritevole di accoglimento.

Il giudice di merito ha ritenuto sufficiente per la sottoposizione ad imposta l'esistenza spese per corrispettivi a terzi, beni mobili e beni immobili per Euro 4.088,00, cifra che non appare sufficiente a determinare l'esistenza di una struttura organizzata che possa cagionare un significativo maggior reddito del contribuente.

Cass. civ. Sez. VI - 5, Ord., 10-04-2013, n. 8809


Nessun commento: